News

Cosa deve contenere l'offerta telematica per le vendite immobiliari?

Pubblicato il 11/02/2021

offerta telematica aste

Quando si sceglie di partecipare ad un’asta telematica che ha per oggetto una vendita immobiliare soggetta alle regole del Codice di procedura civile in base al D.M. 32/2015, è necessario presentare la propria offerta nei modi e nei tempi previsti, rispettando quanto rigidamente indicato nel format ministeriale che prevede tutte le indicazioni di cui all’art. 12 del D.M. 32/2015. 

È utile sapere che l’offerente dovrà sempre essere identificato in maniera inequivocabile, ovvero tramite PEC e firma digitale, per cui sarà necessario essere in possesso di questi due mezzi per poter procedere.

L’offerta per la vendita telematica deve contenere:

i dati identificativi dell’offerente;

l’ufficio giudiziario presso cui pende la procedura; 

l’anno e il numero di ruolo della procedura; 

il numero del lotto; 

la descrizione del bene; 

l’indicazione del referente della procedura; 

la data e l’ora della vendita; 

il prezzo offerto e il termine per il relativo pagamento, salvo che si tratti di domanda di partecipazione all’incanto; 

l’importo versato a titolo di cauzione, nonché la data, l’orario, il CRO del bonifico e l’IBAN del conto sul quale è stata addebitata la somma oggetto del bonifico; 

l’indirizzo PEC utilizzato per trasmettere l’offerta e per ricevere le comunicazioni; 

l’eventuale recapito di telefonia mobile ove ricevere le comunicazioni

l’eventuale procura rilasciata da tutti gli offerenti al titolare della casella PEC, in caso di offerta formulata da più persone

Per approfondire alcuni aspetti della partecipazione alle aste telematiche: https://www.astetelematiche.it/contenuti/news/194