News

Aste immobiliari online: come si compila l’offerta telematica?

Pubblicato il 31/07/2020

offerta telematica

L’asta telematica è una particolare modalità di svolgimento di un’asta giudiziaria, che consente la partecipazione via web; l’asta telematica si realizza mediante l’utilizzo di una specifica piattaforma informatica messa a disposizione da un soggetto privato, il cosiddetto gestore della vendita telematica. A partire da aprile 2018, la vendita telematica è divenuta il modello normale, derogabile soltanto quando sia pregiudizievole per gli interessi dei creditori o per il sollecito svolgimento della procedura. 

In questo momento storico, data l’emergenza Covid-19 e le relative restrizioni, stante la necessità di rispettare stringenti regole di distanziamento sociale e l’obbligo di evitare assembramenti, l’asta telematica si conferma la scelta ottimale: gli utenti possono partecipare pur non essendo fisicamente presenti in un luogo stabilito, superando ogni ostacolo fisico e temporale di partecipazione; la competitività aumenta, poichè chiunque, dotato di PC e di connessione ad Internet, può partecipare all’esperimento di vendita; c’è maggior sicurezza rispetto alle aste tradizionali, dato che non è necessario recarsi di persona ma si può partecipare comodamente da remoto; le operazioni sono trasparenti e tutti i soggetti partecipanti posso verificare simultaneamente tutte le fasi dell’asta.

Per le vendite immobiliari soggette alle regole del Codice di procedura civile, in base al D.M. 32/2015, è prevista la compilazione dell’offerta tramite il modulo web ministeriale “Offerta telematica” accessibile dalla scheda dell’immobile, nonché l’utilizzo della firma digitale per sottoscrivere l’offerta e della PEC per l’invio della stessa. 

Prima di compilare l’offerta è necessario aver versato la cauzione richiesta ed avere a disposizione tutti i documenti necessari indicati nell’avviso della vendita.

Il modulo è composto da sei parti:

1) Lotto: consente visualizzare il lotto per cui si sta compilando l’offerta telematica

2) Presentatore: consente di inserire le informazioni della persona che compila l’offerta, che può o meno coincidere con l’offerente

3) Offerente: consente di specificare le informazioni di colui che propone l’offerta per quel determinato lotto (possono essere anche più persone, fisiche o giuridiche)

4) Quote e diritti: consente di specificare, per ciascun offerente, la quota ed il diritto di proprietà per cui si effettua l’offerta

5) Offerta: consente di inserire le informazioni relativa all’offerta, ovvero prezzo offerto, estremi cauzione…, ed allegare i documenti richiesti

6) Riepilogo: consente di rivedere tutte le informazioni inserite

Al termine della compilazione dell'offerta telematica, si visualizza il messaggio: "l'offerta è stata inserita correttamente". Tale messaggio si riferisce alla sola redazione dell’offerta che, affinché sia validamente presentata, deve essere necessariamente inviata tramite pec all'indirizzo ministeriale: offertapvp.dgsia@giustiziacert.it. 

Onde evitare l’invalidazione tecnica dell’offerta da parte dei sistemi informatici ministeriali, è necessario che il file trasmesso tramite pec sia quello denominato “offerta_xxxxxxxxxx.zip.p7m” che viene restituito al termine della procedura di redazione dell’offerta sul portale ministeriale, senza alcun tipo di alterazione o modifica.